venerdì 10 gennaio 2014

Rimbaud al Club dei 27

Sono nel Club dei 27, sto per lasciare. Odio quelli che scrivono pezzi usando Internet, copiando. Odio quelli che si fanno "indicare" libri monchi dall'editore. Il grafico della mia vita è pazzesco, diseguale, incrinato. Non sono più maledetto, è questo il mio limite; sono come Rimbaud, o dico di esserlo perché ho perso la maledizione, maledizione! Sono normale. Piango sempre per la stessa cosa, sempre quella, e sento sempre, nel sogno o quando sono imbottito di caffeina, i professori della tesi che m'interrogano, spietati. Voi credete che io sia matto? Professori: "Assolutamente no!" Visto? mi avete risposto. Professori: "Bonato, ha iniziato la sua tesi su Arthur Rimbaud?" Visto? Ma allora è vero, sono matto o...Professori: "Ok va bene, sì, lei è matto! visto che ci tiene tanto ad esserlo."  Eh già, perchè solo un matto sente dirsi, dai professori di 27 anni fa, di proclamare la tesi, ma non una qualunque, la tesi dell'Epoca, la tesi pubblicata in 20 lingue, in 56 paesi, la stramaledetta mia tesi su Rimbaud dal titolo: "Ma io sono più matto o meno matto di Rimbaud?" Professori: "Secondo noi lei è più matto, perchè solo un matto può sentire le parole nostre 27 anni dopo." Mi avete depistato, credevo mi avreste risposto: "Solo un matto può indire un simile titolo per una tesi", per altro bruttina, beh sì, poi pubblicata ha venduto 3 milioni di copie, ma è stato un furtarello ingenuotto. Professori: "Comunque sia è arrivata la sua ora!"  Sì, bum, adesso voi arrivate e mi dite che sono entrato nel Club dei 27!!! Ma dai, non ci credo! Professori: "Beh, come quella volta che ha avuto un incidente in auto a 7 anni e morirono i due passeggeri davanti, con l'Alfa, e lei era quello dietro, in mezzo...Porca... è vero! Professori: "O come quella volta che era nell'incrociatore e il Mig avanzava, sterzò, sparò, la colpì ad un braccio, e lei, coraggiosamente (il che sembra impossibile) prese la mitragliatrice e lo abbatté. Cavoli. Professori: "Bonato, è arrivata la sua ora, si prepari ". Sì, vengo subito, ho saputo che Michele Tassi è svenuto per il panico dell'esame, e, dopo 27 anni, mi tocca prendere la seconda laurea. Ah naturalmente la mia tesi è: "Ma è vero che si può diventare Rimbaud pur essendo, tra virgolette, meno folle di lui?" Professori: "Bravo Paganini." Paganini? ma io mi chiamo Bonato. Oppure...